matrimonio in spiaggia: come orgnaizzarlo?
Lifestyle ✨

Matrimonio in spiaggia: come festeggiare in riva al mare - 6 min read

Sei una promessa sposa che sogna di realizzare il proprio matrimonio in spiaggia e di scambiarsi le promesse al suon di onde del mare? Sappi che hai tutto il mio appoggio! Sebbene faccia sempre piacere avere supporto altrui, il mio appoggio serve a poco e niente ai fini organizzativi. Quello che possiamo fare è capire insieme come si fa a sposarsi in spiaggia, quale budget prevedere, che tipo di abito è adatto a un matrimonio al mare e quali sono i passaggi per organizzare un matrimonio, uno ad uno.

P.S. Se sei approdato su questo articolo come invitato, scopri con noi come vestirti ad hoc per goderti con stile la festa in riva al mare. 

Come organizzare un matrimonio civile in spiaggia?

Partiamo dal presupposto che scegliere il mare e la spiaggia come location per il proprio matrimonio comporta approfittare dei mesi “propizi”. Siamo tutte d’accordo, dunque, se escludiamo i mesi inclusi tra novembre e marzo? Nessuna di noi si sognerebbe mai di festeggiare sotto la pioggia o al gelo, quindi, per stare “sicure”, meglio evitare periodi invernali e autunnali. 

Preferire i periodi di bella stagione, però, non significa che vada tutto liscio in automatico. Trattandosi di periodi caldi, bisogna tener conto degli orari in cui il sole batte forte, oppure, tener pronto un piano B nel caso il periodo prevedesse piogge random. 

Sposarsi al mare, nei mesi di giugno-luglio al tramonto, credo sia l’opzione più fattibile e incredibile per tutti quelli che desiderano un matrimonio sulla spiaggia.

Chi celebra il matrimonio in spiaggia?

Le nozze in spiaggia sono da considerarsi come un rito civile. Non trattandosi di un luogo consacrato, infatti, non è possibile prevedere una cerimonia religiosa a meno che non sia presente una chiesa nei pressi della spiaggia o del mare. Di conseguenza, bisogna prima richiedere un permesso al comune ospitante che vi disporrà, poi, di un ufficiale di stato civile.

Location matrimonio sulla spiaggia

Potrei anche sbagliarmi ma chi sceglie di festeggiare con una cerimonia in spiaggia, è più predisposto a seguire uno stile bohémien, il cui mood è sicuramente romantico e raffinato ma anche e soprattutto sciolto e disinvolto. 

Oltre l’installazione di una tensostruttura per proteggere gli ospiti dal sole, l’arco di fiori per pronunciare i propri “sì” è d’obbligo, così come le candele, rami, foglie, ghirlande e decorazioni in legno e macramè come, per esempio, gli acchiappasogni, sono un must da prevedere per il proprio matrimonio in riva al mare. Sui colori di fiori, tableau, segnaposto e centrotavola, potete restare sulle tinte del blu, dell’azzurro e del beige sabbia, giusto per restare in tema mare

Tenete presente che il matrimonio a mare richiama qualsiasi dettaglio estivo e marino. Per intrattenere gli ospiti, per esempio, perché non prevedere un banco rinfresco per chi vuole dissetarsi, o un corner gadget, anticipando magari, quelli che potrebbero essere i bisogni degli invitati.

Far trovare ventagli, ciabattine, cappelli di paglia, wedding bag e perché no, dei repellenti per zanzare, significa avere quei piccoli accorgimenti che faranno sorridere i tuoi ospiti, lasciandogli sicuramente un bel ricordo della giornata. 

Il banchetto perfetto per un matrimonio on the beach

Sposarsi in riva al mare prevede un banchetto chic da un lato e light dall’altro. Sicuramente sono da escludere le infinite portate seduti al tavolo come nei matrimoni tradizionali. Questo non è un matrimonio tradizionale e per questo si può giocare con la flessibilità. 

Si può optare, per esempio, per un menu a base di fritture, tartare e grigliate del pescato del giorno, con accompagnamento di prodotti di stagione. Non dimenticatevi, in tal caso, di prevedere una scelta vegetariana o di carne per chi, per gusto o intolleranze, non può godersi un menu di questo tipo. A prescindere da ciò, sta a voi decidere se impostare il ricevimento più tradizionale seduti a tavola o più “casual” in stile aperitivo con finger food monoporzione.

Come vestirsi per un matrimonio sulla spiaggia?

Quando si partecipa a un matrimonio sulla spiaggia, è fondamentale trovare l’equilibrio tra eleganza e comfort. L’abbigliamento deve essere leggero e adatto alla location, ma anche raffinato per rispettare l’importanza dell’occasione. Scegli tessuti traspiranti e colori chiari che richiamino l’ambiente marino. Gli accessori dovrebbero essere minimali e pratici. Di seguito, alcuni consigli specifici per gli sposi e per gli invitati.

Se sei lo sposo/sposa

Gli sposi dovrebbero puntare su abiti leggeri e adatti al clima caldo. La sposa può optare per un abito in chiffon o pizzo, preferibilmente corto o con una gonna fluida per facilitare i movimenti sulla sabbia. Anche un abito boho chic sarebbe perfetto. Lo sposo, invece, può indossare un completo chiaro in lino o cotone, magari senza cravatta e con una camicia bianca o pastello. Scarpe comode, come sandali eleganti, sono ideali per entrambi.

Se sei un invitato

Gli invitati a un matrimonio sulla spiaggia dovrebbero scegliere abiti eleganti ma pratici. Per le donne, un abito midi o maxi in tessuti leggeri come il cotone o la seta, con stampe floreali o colori pastello, è perfetto. Gli uomini possono indossare pantaloni chiari in lino o cotone abbinati a una camicia casual chic. Evita tacchi alti e opta per sandali eleganti o scarpe comode. Accessori semplici e un cappello leggero possono completare il look.

Come vestirsi per un matrimonio: l’outfit perfetto per sbalordire!

Quanto si spende per un matrimonio in spiaggia?

Rispondere con esattezza alla domanda dei costi di un matrimonio in spiaggia è complicato, poiché dipendono dalla location e dall’allestimento scelto. Se si opta per una spiaggia comunale, bisognerà considerare le tariffe stabilite dal Comune (in alcuni casi si può superare anche 1000€).

I prezzi possono variare se siete residenti o meno nel comune della spiaggia scelta, o se si tratta di una località molto famosa. Sicuramente le spese da prevedere riguarderanno:

  • Pulizia della spiaggia;
  • Noleggio sedie;
  • Strutture montate per il ricevimento (gazebo, piattaforme, etc…);
  • Costo della struttura per il ricevimento;
  • Addobbi floreali e vari;
  • Menu del ricevimento;
  • Cachet dei fornitori (fito, video e musica);
  • Eventuale wedding planner.

Non si può negare che siano tante cose e che la spesa sia inevitabile. Per un matrimonio in spiaggia il più economico possibile, però, il nostro consiglio è scegliere località meno turistiche e utilizzare decorazioni semplici ma d’effetto. Questo vi permetterà di mantenere i costi contenuti senza rinunciare all’eleganza e alla bellezza dell’evento.

Potrebbe piacerti